COLLEGNO (To), Chiesa della Ss. Annunziata presso la Certosa Reale.

La Chiesa conventuale consacrata della Ss.Annunziata di Collegno si trova in via Martini XXX Aprile all’interno della Certosa Reale attualmente di proprietà parte dell'ASL 3 e parte del Comune di Collegno. La Chiesa è a navata unica con pulpito in legno, con stucchi e soffitto affrescato.

OLYMPUS DIGITAL CAMERANotizie storiche ed artistiche:
La Certosa, voluta da Maria Cristina di Francia, I° Madama Reale, con posa della prima pietra nel 1648, fu affidata ai monaci certosini. I locali dell’attuale chiesa in origine furono adibiti a refettorio. Fanno parte del primo complesso storico la Chiesa della Santissima Annunziata, le Tombe dei Cavalieri della Santissima Annunziata e l'Aula Hospitalis.
Alla successiva trasformazione contribuirono artisti piemontesi per i dipinti ed i fratelli Somasso luganesi per gli stucchi. Tante delle opere che ornavano in origine la chiesa sono state nel tempo sottratte.
La Certosa fu sede dei frati Certosini per oltre 200 anni ed in questo arco temporale il complesso si arricchì, man mano, di opere architettoniche ed artistiche realizzate dall’Architetto Filippo Juvarra (progettista dell'ampliamento nel 1700 e del portale di ingresso - ultimato nell’anno 1737 - per volere del Re Carlo Emanuele III in occasione delle sue nozze con Elisabetta di Lorena).
Napoleone, la Restaurazione, la legge Siccardi ed il definitivo abbandono del complesso da parte dei Certosini per la trasformazione nella seconda metà dell’ottocento in Ospedale Psichiatrico, contribuirono a questi “prelievi”. Di alcuni si conosce anche l’attuale collocazione perché regolarmente ceduti.

Situazione di degrado:
OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAIl pulpito ligneo necessita di una pulizia a fondo e di alcuni importanti consolidamenti; le cornici a stucco hanno gli stessi problemi.
Il distacco di decorazione delle pareti e le enormi macchie bianche dovute alle perdite di acqua piovana dal tetto peraltro parzialmente sistemato anni fa per evitare il peggio.
Durante le visite guidate, per motivi di sicurezza, non è possibile entrare in chiesa, che la si può ammirare solo affacciandosi alla porta d'ingresso.

Situazione al 20 marzo 2020

 

UNI.VO.C.A - Realizzato da Mediares S.c. - www.mediares.to.it