Settimana della Cultura di UNI.VO.C.A. - La cultura non ha fine - III edizione - Venerdì 22 settembre - Domenica 1 ottobre 2017.

logo sett cult 2017con il patrocinio di: Consiglio Regionale del Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Città di Torino.
Vedi depliant allegato: Depliant Settimana Cultura 050917

Iniziative in calendario:

* UNI.VO.C.A.: Lunedì 18 settembre 2017, presso URP del Consiglio della Regione Piemonte (via Arsenale, 14/g - Torino), Conferenza Stampa di presentazione del programma della "III Settimana della Cultura di UNI.VO.C.A. - La cultura non ha fine" ai media, agli enti ed al pubblico.
Parallelamente, per una promozione migliore delle iniziative e per parlare di volontariato e di territorio e per divulgare sempre meglio la cultura del volontariato, verrà presentata una mostra, formata da 20 pannelli, sui quali verranno presentate le Associazioni aderenti ad UNI.VO.C.A., gli eventi che hanno caratterizzato, la loro partecipazione alla Settimana della cultura ed i progetti da loro sviluppati nel corso degli ultimi 20 anni di lavoro sul territorio, oltre alle informazioni utili per diventare un volontario culturale.
Scopo primario di questa rassegna è avvicinare studenti, giovani e cittadini al mondo del volontariato culturale ed ai suoi valori di gratuità e di servizio per la tutela e la promozione dei Beni Culturali. La mostra è stata inaugurata (lunedì 18 settembre p.v.) ed esposta nei locali dell’URP del Consiglio Regionale del Piemonte (fino al 25 ottobre p.v.), sede di via Arsenale a Torino, e diventerà itinerante nei mesi successivi per raggiungere anche il pubblico di altre località piemontesi, sostenuta da associazioni periferiche che hanno sede ad Avigliana, Bardonecchia, o da enti localizzati in altre province del Piemonte.

- AMICI DELLA SCUOLA LEUMANN – FILO LUNGO FILO (Un nodo si farà), dal 22 al 24 settembre 2017;
Il Convegno di quest’anno, Artigiani nell’era digitale, tesserà un dialogo a più voci tra artigiani, operatori del settore, imprenditori sociali, innovatori e studiosi della Cultura – dislocati in varie regioni italiane – pronti a condividere storie di rinascita ed esperienza che, grazie ai nuovi linguaggi e alle nuove opportunità offerte dal digitale e dai social network, hanno intrecciato i fili di una comunità estesa, ricca di stimoli e progettualità condivisa.
La mostra-mercato ha aperto i battenti sabato 23 Settembre in corso Francia 313 e sarà ospitata in una struttura allestita nel parcheggio messo a disposizione dall’azienda Diffusione Tessile, all’interno dell’ex cotonificio Leumann. Sono state eseguite, oltre all’esposizione e alla vendita, anche dimostrazioni pratiche e l’attivazione di laboratori dedicati ai bambini, sia sabato che domenica. L’evento si è concluso domenica pomeriggio con la sfilata di modelli prodotti dagli espositori e la consegna di un premio allo stand più originale. Filo lungo filo, un nodo si farà vuole far riscoprire al grande pubblico la creatività, la poesia e l’arte che stanno alle spalle del "fatto a mano". Sono state effettuate anche visite guidate al Villaggio Leumann sia sabato che domenica.

- AMICI DELL’EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA, venerdì 22 settembre 2017, Educatorio della Provvidenza, presso Sala Ambrosia, Corso Trento 13 – Torino, conferenza dal titolo: “L’ OPERA UMANA PIU’ BELLA E’ DI ESSERE UTILE AL PROSSIMO (Sofocle). “vocazione” volontariato. riflessioni su solidarietà dialogo partecipazione.” Relatore Giovanni Tommaso.

- AMICI DELLA FONDAZIONE ORDINE MAURIZIANO, sabato 23 settembre 2017, visita guidata a cura di Patrizia FIGURA alla Basilica Mauriziana, accompagnati anche dal Generale Comm. Alberico Lo Faso di Serradifalco, presidente dell’Arciconfraternita dei Santi Maurizio e Lazzaro.
La costruzione della Basilica Mauriziana, prima nota come chiesa di Santa Croce, si deve all’Arciconfraternita della Santa Croce, che alla fine del Cinquecento, restaurò la preesistente chiesa dedicata sin dal 1207 a S. Paolo. Nel 1678 la chiesa fu riedificata da Antonio Bettino, un giovane progettista che aveva collaborato con il Guarini alla Cappella della Sindone. La chiesa venne ceduta nel 1728, per imposizione del re Vittorio Amedeo II, all’Ordine Mauriziano.  L’attuale facciata neoclassica della Basilica risale al 1836 ed è opera dell’ing. Mosca, attivo nel quartiere per l’ampliamento dell’Ospedale Mauriziano e per la progettazione del ponte sulla Dora che porta il suo nome. All’interno è ancora possibile ammirare statue lignee che ornano l’altare maggiore; mentre nella Sacrestia è conservata una macchina processionale in cartapesta raffigurante la Resurrezione. Gli affreschi ottocenteschi della Basilica sono in parte andati distrutti nel bombardamento del 13 luglio 1943, che causò gravi danni a tutto il quartiere. I confessionali e il Pulpito, di matrice eclettica, sono stati progettati da Carlo Ceppi. Nella cripta sono conservate le lapidi che ricordano le sepolture di importanti personaggi torinesi e della madre di Emanuele Filiberto, Beatrice del Portogallo, i cui presunti resti, traslati da Nizza, furono portati prima a Genova e poi dal Cibrario a Torino.

- AMICI DI PALAZZO REALE, Sabato 23 settembre 2017, due visite (max 25 partecipanti per ciascuna visita) all’APPARTAMENTO DEL RE (al piano terreno di Palazzo Reale) che espone la collezione di acquerelli di Giuseppe Bagetti ed accompagnati dagli Amici di Palazzo Reale.

- ASSOCIAZIONE AMICI DEL MUSEO PIETRO MICCA, Domenica 24 settembre 2017, al Museo Civico Pietro Micca e dell’assedio di Torino del 1706 (Via Guicciardini, 7a, 10121 Torino), visita guidata alla Galleria Grande.
A pochi metri dal luogo in cui avvenne l'episodio che vide protagonista il minatore Pietro Micca, si estende, quale continuazione della galleria Capitale Bassa della Mezzaluna del Soccorso, in direzione della Cittadella, un più ampio tratto di galleria conosciuto con il nome di Galleria Grande o Filiberta.

- Associazione CASA DEL TEATRO SACRO E POPOLARE, domenica 24 settembre 2017, Chiesa di San Rocco (via San Francesco d’Assisi – Torino), “I Santi sociali” su testi di G. Valperga, con recitazione di attori del gruppo ed interventi musicali. Ingresso libero.

- VIVANT, lunedì 25 settembre 2017, visita guidata al Museo Storico Nazionale di Artiglieria di Torino, chiuso al pubblico ed aperto eccezionalmente in esclusiva (a seguire colazione in locale vicino).
Il Museo Storico Nazionale di Artiglieria di Torino è una delle collezioni di oggetti militari (armi, stendardi, divise, ecc.) più importanti nel mondo, forse solo seconda a Parigi e Pietroburgo. Con Carlo Alberto nasce il museo, che si arricchisce di armi portatili e di artiglieria anche grazie alle donazioni da parte di numerosi protagonisti delle guerre del Risorgimento (Duchi di Savoia e di Genova, Cav. Cesare di Saluzzo di Monesiglio, il generale Morelli di Popolo, altri ufficiali come Bes, Cucchiari, Dabormida, Valfrè di Bonzo). È merito del capitano Angelucci aver capito che i cannoni che arrivavano dalle varie piazze ormai facenti parte del Regno d’Italia alla Fonderia torinese per essere fusi fossero in realtà delle vere e proprie opere d’arte che andavano salvate. Il Museo, prima allestito nel palazzo dell’Arsenale, poi nel Mastio della Cittadella, è stato, dal 1991, “provvisoriamente” trasferito nella caserma intitolata al Gen. Carlo Amione di piazza Rivoli in Torino, in attesa di una degna siste¬mazione che permetta di ammirare nuovamente le ricche collezioni.
In questi anni di «esilio» le collezioni (circa 12 mila esemplari tra pezzi d’artiglieria, armi e cimeli storici di ogni tipo) sono conservate a cura dell’Esercito, sotto la guida del colonnello Michele Corrado che aprirà il Museo appositamente per VIVANT.

AMICI DELL’ARTE E DELL’ANTIQUARIATO, "Martedì 26 settembre 2017, con ritrovo alla Società Promotrice delle Belle Arti di Torino, via Crivelli 11, al Valentino, per i nostri amici più piccoli (ma non solo!), “Cammina cammina… storie fantastiche e storie vere di Torino e del Piemonte”.
Una passeggiata “raccontata”, dai volontari di “L’avventura dell’ Arte: prepararsi oggi per incontrarla domani”, nel parco del Valentino con merenda finale, per scoprire la città divertendosi.

AMICO LIBRO, Mercoledi' 27 settembre 2017, presso la Fondazione Paolo Ferraris (corso Galileo Ferraris, 99 – Torino), conferenza sul tema "CULTURA: al di la' dei luoghi comuni", a cura di Massimo Centini - antropologo.

- PIA CONGREGAZIONE DEI BANCHIERI, NEGOZIANTI E MERCANTI, giovedì 28 settembre 2017, visita guidata alla Cappella dei Mercanti a cura della "Pia Congregazione dei banchieri, negozianti e mercanti onlus".

- ASSOCIAZIONE CULTURALE ATHENA: Sabato 30 settembre 2017, percorso formativo del romanico del Monferrato "Lungo il Po, pellegrini e mercanti raccontano" in collaborazione con il Comune di Brusasco, di Cavagnolo e Montechiaro d’Asti.
Il percorso formativo è incentrato sopratutto su tre edifici di proprietà pubblica di cui tre in provincia di Torino e uno in provincia di Asti. Verranno spiegati e letti dalle “voci narranti dell'Associazione” alcuni passi significativi della storia e delle caratteristiche architettoniche artistiche e paesaggistiche di questi piccoli ma importanti monumenti. Significativo sarà evidenziare gli ultimi lavori eseguiti con i cantiere di restauro, realizzati negli ultimi tempi.

AMICI DELL’ARTE E DELL’ANTIQUARIATO, sabato 30 settembre 2017, Ivrea e dintorni, architetture tra storia e natura, con il Museo a cielo aperto di architetture moderne (candidato patrimonio Unesco) del quartiere “Olivetti”, la chiesa di San Bernardino con affreschi di Martino Spanzotti, la collezione di reperti ritrovati nel territorio del Lago Pistono e presentati presso lo Spazio Espositivo per l’Archeologia a Montalto Dora. A seguire visita guidata alla mostra “Da Raffaello a Balla. Capolavori dell’Accademia Nazionale di San Luca” presso il forte di Bard.

- GRUPPO ARCHEOLOGICO TORINESE, sabato 30 settembre 2017, visita guidata a "La COLLEZIONE ARCHEOLOGICA del REAL COLLEGIO di MONCALIERI dei Padri Barnabiti - Un prezioso patrimonio moncalierese";
E' stata illustrata l'attività svolta dal GAT per il riordino e la catalogazione della collezione archeologica dei Padri Barnabiti ospitata presso i locali del Real Collegio di Moncalieri; seguita da una visita guidata alla collezione.

- A.R.V.A.P.P. – Associazione Ricerca Valorizzazione Artisti Pittori Piemontesi
Nel periodo della III Settimana della Cultura di UNI.VO.C.A. (dal 22/9 al 1/10) mostra dal titolo MARE. Pastelli di Alessandro Poma (1874-1960), presso il Museo del Territorio Biellese a Biella.
Sabato 30 settembre 2017, Maria Luisa Reviglio della Veneria e Lodovico Berardi parleranno di “Alessandro Poma (1874-1960). Un pittore tra Torino, Roma, Sorrento e Courmayeur”.

- PIA CONGREGAZIONE DEI BANCHIERI, NEGOZIANTI E MERCANTI, sabato 30 settembre 2017, presso la Cappella dei Mercanti (via Garibaldi, 25 – Torino) è iniziata la III Edizione di Piano in Primo Piano Festival 2017 che prevede undici concerti. Il Festival organizzato presso la Cappella dei Mercanti dalla Associazione Musicaviva in partnership con la stimata Ditta Pianoforti Bergamini di Pianezza che dal 1978, data della sua fondazione, si occupa del pianoforte a tutto tondo: riparazione, affitto, vendita, e accordatura.
Il primo concerto con pianoforte sarà di Federico Iunco con musiche di Bach, Liszt, Brahms, Prokofiev. Ingresso con offerta libera.

- Associazione Culturale VITA & PACE, domenica 1 ottobre 2017, “Avigliana … insieme” – Stagione di concerti 2017, Chiesa di Santa Maria Maggiore in Borgo Vecchio di Avigliana, concerto “Tra Sacro e Profano: polifonicamente da Monteverdi a Laura Pausini”, a cura dei Gruppi corali “SFUMATURE” e “Angel’s dream”
Il Gruppo Polifonico "Sfumature" nacque nell'autunno 2011 con l'obiettivo di partecipare ad una sola serata. Come tante delle cose provvisorie il Coro prese forma con 9 elementi di varia estrazione coristica, consolidandosi fino a scegliere il nome di Sfumature dalla rappresentazione di quello che musicalmente erano: tante voci che per la propria differente timbrica ed impostazione, regalano all'insieme una sfumatura unica e irripetibile ai brani di repertorio - che spazia dalla musica leggera italiana ed internazionale, ai canti di montagna, alla musica sacra – e che, seppur noti, vengono reinterpretati e prendono colori, tinte e sfumature differenti.
L'Angel's Dream Gospel Choir ha due punti cardine principali che sono l'appartenenza alla Valle di Susa e la passione per il canto. Ma anche la volontà di uscire dagli schemi classici di una corale più rigorosa e anche quella di mettersi in gioco sono stati i motori principali della nascita del Gruppo che ha esordito il 5 gennaio 2010. Sebbene quasi tutti i coristi conoscano la musica qui si rinuncia a spartiti e partiture fisse per abbandonarsi alla coralità in senso lato: l'aspetto corale ha la meglio sulla bravura dei singoli e anche sulla rigorosità della musica europea.

- AMICI DI AVIGLIANA, domenica 1 ottobre 2017: visita guidata all’Antico Cimitero di San Pietro del XV secolo, in Avigliana, nei pressi dell’omonima chiesa.
- un gruppo al mattino, h. 10,00, con ritrovo davanti alla Chiesa di S. Pietro, con conseguente visita e a seguire visita cimitero di San Pietro, adiacente;
- un gruppo il pomeriggio, h. 14,30, con ritrovo davanti alla Chiesa di S. Pietro, con conseguente visita e a seguire visita cimitero di San Pietro, adiacente.
Si trova annesso all’omonima chiesa di Via San Pietro, di cui è parte integrante, secondo le disposizioni vigenti fino all’epoca napoleonica, oltre la quale le disposizioni igieniche, connesse all’aumentata popolazione ed a più accurate indagini mediche, hanno portato i cimiteri oltre i centri abitati.
Di proprietà comunale, è stato restaurato dal Comune nel 2009, racconta la storia di Avigliana del 1800 e dei primi del ‘900, con l’industrializzazione del Dinamitificio Nobel, i suoi gravi infortuni lavorativi, le morti per malattie infettive, per arrivare indietro fino all’epopea risorgimentale. Recentemente si è provveduto, unitamente al Comune ed ai volontari dell’Associazione alla pulizia integrale del luogo.
Queste brevi cenni esprimono l’importanza di questo sito per la storia della nostra città, è un capitolo da conoscere e valorizzare nel cammino della memoria che non ha età, sempre nuovo eppure antico, nel rispetto delle tante storie che le lapidi ci ricordano, spesso momenti tragici di un tempo passato, che non va dimenticato.

- ASSOCIAZIONE PER GLI STUDI DI STORIA E ARCHITETTURA MILITARE - A.S.S.A.M., domenica 1 ottobre 2017, 2 visite guidate al Forte Bramafam ed alla mostra temporanea dal titolo “La Seconda Guerra Mondiale in Val di Susa”. Cinque anni di guerra narrati attraverso gli occhi, e le macchine fotografiche, degli uomini che vi parteciparono.

UNI.VO.C.A - Realizzato da Mediares S.c. - www.mediares.to.it