AMICI DELLA FONDAZIONE ORDINE MAURIZIANO

III Settimana della Cultura di UNI.VO.C.A. - La cultura non ha fine
con il patrocinio di: Consiglio Regionale del Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Città di Torino

- AMICI DELLA FONDAZIONE ORDINE MAURIZIANO, sabato 23 settembre 2017, ore 10,00, visita guidata a cura di Patrizia FIGURA alla Basilica Mauriziana, accompagnati anche dal Generale Comm. Alberico Lo Faso di Serradifalco, presidente dell’Arciconfraternita dei Santi Maurizio e Lazzaro.
La costruzione della Basilica Mauriziana, prima nota come chiesa di Santa Croce, si deve all’Arciconfraternita della Santa Croce, che alla fine del Cinquecento, restaurò la preesistente chiesa dedicata sin dal 1207 a S. Paolo. Nel 1678 la chiesa fu riedificata da Antonio Bettino, un giovane progettista che aveva collaborato con il Guarini alla Cappella della Sindone. La chiesa venne ceduta nel 1728, per imposizione del re Vittorio Amedeo II, all’Ordine Mauriziano.
L’attuale facciata neoclassica della Basilica risale al 1836 ed è opera dell’ing. Mosca, attivo nel quartiere per l’ampliamento dell’Ospedale Mauriziano e per la progettazione del ponte sulla Dora che porta il suo nome.
All’interno è ancora possibile ammirare statue lignee che ornano l’altare maggiore; mentre nella Sacrestia è conservata una macchina processionale in cartapesta raffigurante la Resurrezione.
Gli affreschi ottocenteschi della Basilica sono in parte andati distrutti nel bombardamento del 13 luglio 1943, che causò gravi danni a tutto il quartiere. I confessionali e il Pulpito, di matrice eclettica, sono stati progettati da Carlo Ceppi.
Nella cripta sono conservate le lapidi che ricordano le sepolture di importanti personaggi torinesi e della madre di Emanuele Filiberto, Beatrice del Portogallo, i cui presunti resti, traslati da Nizza, furono portati prima a Genova e poi dal Cibrario a Torino.

Info: 3486055607 – info@åfom.it – Ingresso libero

 

UNI.VO.C.A - Realizzato da Mediares S.c. - www.mediares.to.it